L’oro in Macedonia mai arrivò


Piroscafo Minas
Affondato il 15/2/1917


Presunto carico: 25 casse di lingotti d’oro


The MINAS was a 2964 gross tons ship, length 331.4ft x beam 40.1ft (101m x 12.22m), one funnel, two masts, single screw, speed 12 knots. Accommodation for 60-1st and 900-3rd class passengers. Built by G.Ansaldo & Co, Sestri Ponente, Italy in 1891 as the MICHELE LAZZARONE for Italian owners.
She became the REMO in 1893, and in 1894 was named the PARA for Ligure Romana. When this company ceased trading, she was taken over in 1897 by Ligure Brasiliana Società di Navigazione and renamed MINAS.
She started her first Genoa – Rio de Janeiro – Santos sailing on 24th Dec.1897 and continued South America voyages until starting her last Genoa – Rio de la Plata sailing in May 1911. Transferred to other routes until 15th Feb.1916 when she was torpedoed and sunk en route Taranto – Salonika with the loss of 331 lives. [South Atlantic Seaway by N.R.P.Bonsor]


TESTIMONIANZA
Vittorio Locchi, un giovane poeta fiorentino che scrisse La Festa di Santa Gorizia (oggi presso la libreria dell’Università di Toronto), morì il 15 febbraio 1917 in seguito all’affondamento del piroscafo “Minas” diretto a Salonicco, tragedia avvenuta nei pressi di Capo Matapan. La nave, che trasportava un notevole contingente di truppe italiane, francesi e serbe, fu colpita da due siluri lanciati da un sommergibile tedesco. Da testimonianze dei superstiti del naufragio risulta che il Locchi, nonstante avesse avuto la possibilità di salvarsi anche perché abile nuotatore, preferì inabissarsi insieme ad altre centinaia di fanti, affrontando il destino con determinazione e fermezza.
Un collega superstite, il tenente Alessandro Casini, con queste parole descrive i suoi ultimi momenti : “Lo vedo ora come allora, da un rottame al quale mi ero attaccato, ritto a poppa della nave che scompariva, vicino al cannone che non aveva sparato, fissi gli occhi sul sottomarino emerso (dal quale beffardamente si cinematografava la tragica scena, quasi a suprema sfida), certo con stoicismo sovrumano! Un altro scoppio tremendo e la nave si inabissò trascinando nel gorgo, con tanti altri, il migliore degli uomini! Così morì Vittorio Locchi, così lo ricordo e lo ammiro io che lo vidi sparire! Così nella sua grandezza debbono ricordarlo ed ammirarlo quanti ebbero la ventura di conoscerlo”.
Da Wikipedia … Le truppe iniziarono a partire dal porto di Taranto nell’agosto 1916. Gli italiani arrivarono a Salonicco, e il comando dell’Intesa affidò subito alle forze italiane l’incarico di difendere il settore di Kruscia-Balcan, ad est del lago Doiran: una linea di circa 50 chilometri, particolarmente esposta agli attacchi dei bulgari. Dall’agosto 1916 si forma l’Armata alleata in Oriente.

PDF – La Sagra di Santa Gorizia- Volume 1919 Milano- Tradotto in inglese- Biblioteca Università di Toronto- Nell’introduzione di Ettore Cozzani, in lingua italiana e inglese, il racconto del naufragio del Minas con a bordo i militari diretti a Salonicco. PDF >>