SS Persia, la moglie andalusa

Tempo di lettura... 3 minuti

Testi a completare


L’andalusa Anita Delgado Briones, ballerina di flamenco e cantante, nata a Malaga l’8 febbraio 1890 divenne moglie del Maharaja Jagatjit Singh of Kapurthala il 28 gennaio 1908 con il nome di Maharani Prem Kumari.
Durante il periodo delle feste celebrative per il matrimonio di Alfonso XIII, re di Spagna, il Maharaja Jagatjit Singh si trovava in quel paese e vide in un cafè concerto, il Central Kursall, ballare Anita. Se ne invaghì, la corteggiò ma lei rifiutò le molteplici avances del principe.
Solo più tardi consigliata da un paio di amici fu convinta a rispondere ai suoi messaggi e ad incontralo a Parigi. Decide di sposare il trentaquattrenne principe e parte separatamente dal maharaja verso l’India dove con un fasto ed una ricchezza incredibile divenne a diciotto anni una delle mogli più invidiate non solo nelle corti indiani ma di mezzo mondo.
Anita viaggiò assieme al marito in lungo ed in largo per tutta l’Europa e l’India ed alla fine scrisse le sue impressioni nel libro Impressiones de mis viajes a las Indias.
Ebbe anche un figlio, Maharajkumar Ajit Singh , nato il 26 aprile 1908 che si racconta di incredibile fascino e bellezza. Educato a Cambridge divenne un addetto all’ufficio del Commercio Indiano in Argentina dove è morto nel 1982.
Con lo scoppio della prima guerra mondiale il Maharaja Jagatjit Singh si schiera a fianco dell’Inghilterra a cui dà il proprio contributo e Anita si sposta tra Francia ed Inghilterra per portare aiuti agli ospedali militari.

Purtroppo i rapporti tra di loro si deteriorano a tal punto che avvenne il divorzio nel 1925. Anita e suo figlio vengono espulsi dall’India e lei si ritira prima a Londra poi a Parigi ed infine a Madrid.
Dal 1936 intrattenne una relazione con il suo segretario Ginés Rodriguez che fu il suo ultimo grande amore. La visse con estrema discrezione senza clamori perché temeva che il maharaja potesse ritirare la ricca pensione che le aveva dato e che la fecero vivere in grande ricchezza fino alla fine dei suoi giorni morte che avvenne nel suo grande appartamento di Madrid nel 1962.

Nel libro- Pasiòn India– da cui è stato tratto nel 2006 il film La principessa di Kurpala, interpretato da Penelope Cruz, l’autore Javier Moro, dopo aver individuato una parente stretta di Anita, asserisce che il divorzio sarebbe avvenuto essenzialmente perché era impossibile per una occidentale evoluta come Anita accostarsi ad un sistema così profondamente orientale come un sultanato indiano.
Le male lingue dicono che il maharaja fosse omosessuale, ma le testimonianze invece confermano che fosse un vero dongiovanni.
La verità come sempre sta nel mezzo. Il maharaja durante un viaggio in nord America si invaghì di una ricca americana e questo causò il divorzio.


Testi a completare